Buoni spesa: erogati oltre 200mila euro a 531 nuclei familiari - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

Buoni spesa: erogati oltre 200mila euro a 531 nuclei familiari

Un’altra mano è stata tesa alle famiglie residenti nell’Unione Pedemontana Parmense che a causa del covid si sono ritrovate in difficoltà economiche.


Pedemontana Sociale, l’azienda del welfare dei Comuni di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo, ha infatti erogato oltre 200mila euro a 531 nuclei familiari, ognuno dei quali ha ricevuto, mediamente, 407 euro. Un aiuto prezioso per acquistare generi di prima necessità, come alimentari e farmaci, reso possibile dai fondi stanziati dal Governo con il Decreto “Sostegni” per tamponare i contraccolpi della pandemia. Fondi che Pedemontana sociale ha gestito per conto dei cinque Comuni dell’Unione, raccogliendo le domande ed effettuando le istruttorie per verificare che gli aiuti economici andassero veramente a chi ne avesse bisogno.


Scendendo nel particolare, le famiglie che hanno beneficiato dei buoni spesa sono state 143 a Collecchio, 109 a Felino, 101 a Montechiarugolo, 83 a Sala Baganza e 95 a Traversetolo. Numeri che ancora una volta fotografano la drammaticità della situazione economica provocata dal covid, che l’anno scorso ha visto Pedemontana Sociale erogare oltre 700mila euro, il 75 per cento in più rispetto al 2019, a sostegno di 1.300 famiglie.


Ad oggi, i beneficiari hanno già speso il 30 per cento circa della somma che gli è stata messa a disposizione. E anche nella distribuzione dei buoni, Pedemontana Sociale ha scelto una modalità innovativa, a partire dalla presentazione della domanda, che poteva essere inviata per mezzo di un modulo da compilare online, al quale  allegare i documenti richiesti, fino all’erogazione del bonus, il cui importo è stato caricato direttamente sulle tessere sanitarie dei beneficiari. Un sistema che ha permesso di velocizzare le procedure, evitando assembramenti agli sportelli sociali, che hanno tuttavia raccolto le domande cartacee per coloro che non potevano spedirle via internet e fornito consulenza telefonica a chi si è ritrovato in difficoltà nella compilazione dei moduli.

Gli operatori di Pedemontana Sociale si sono occupati anche di analizzare le domande, verificando i requisiti richiesti per ottenere i buoni a partire dall’ISEE, che non poteva essere superiore ai 20mila euro. A erogare i fondi è stata, in ultima battuta, la Commissione contributi dell’Azienda.

Gli aiuti economici proseguiranno anche per i prossimi mesi, parallelamente agli interventi socio-sanitari messi in campo per supportare chi si trova in condizioni di fragilità, ad esempio attraverso il rafforzamento dei servizi di prossimità come il monitoraggio delle persone più deboli, i centri diurni a domicilio, le operatrici socio-sanitarie di comunità, la spesa di generi alimentari e farmaci a domicilio. Un’azione senza soluzione di continuità con un unico grande obiettivo: non lasciare indietro nessuno.


«I comuni dell’Unione Pedemontana Parmense e Pedemontana sociale proseguono nella loro azione a sostegno delle famiglie in difficoltà economiche – afferma la presidente di APS e sindaca di Collecchio Maristella Galli –. Famiglie che, a causa della pandemia, si sono ritrovate a vivere un incubo per loro inimmaginabile, e famiglie che, essendo già in condizioni precarie, hanno visto peggiorare ulteriormente la loro condizione. Il nostro obiettivo è, e continuerà ad essere, quello di non lasciare indietro nessuno, garantendo a chi ne ha bisogno i beni di prima necessità. Abbiamo messo in campo risorse economiche e, umane, e seguiteremo a farlo fino a quando sarà necessario. Un grazie ai tanti cittadini e alle cittadine che, con grande generosità, hanno aiutato altri cittadini e cittadine versando un contributo sui conti correnti solidali che abbiamo attivato, dando un significato pieno e profondo alla parola ”comunità”». 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il