Fluvione Film Festival: premiato il docufilm "68 Storie di Provincia" - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

Fluvione Film Festival: premiato il docufilm "68 Storie di Provincia"

Il documentario “68 Storie di provincia”, che racconta il lungo '68 vissuto nei comuni dell'Unione Pedemontana Parmense tra lotte civili, parità di genere, diritti del lavoro, dancing, viaggi, dischi e super8, ha vinto il Premio “Cittadinanza e Legalità” all'edizione 2021 del Fluvione Film Festival (www.fluvionefilmfestival.org) che si tiene nei comuni dell’Appennino marchigiano. Il premio, consegnato dall’Istituto per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche di Ascoli Piceno, è stato assegnato alla pellicola parmense per aver trattato le tematiche relative allo sviluppo della cultura della legalità e dell’integrazione interculturale, valorizzando la memoria storica e civile del nostro Paese.

 

Diretto da Milo Adami e Sandro Nardi, il documentario è stato realizzato nel 2020 da Centro Studi Movimenti e Officina Arti Audiovisive, con le ricerche storiche di Michela Cerocchi e la partecipazione di Paolo Ghiretti, Irene Montanini, Valter Mazzali, Gianluca Giovanardi, Paolo Pelacci e le musiche della Davoli Records. Voluto e finanziato dall’Unione, racconta un Sessantotto molto diverso rispetto a quello vissuto nelle grandi città.  Il documentario segue passo a passo le vite di alcuni giovani negli anni Sessanta e Settanta nei paesi di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza, Traversetolo e nelle loro frazioni, per raccontare un periodo caratterizzato da grandi cambiamenti nei rapporti familiari e generazionali, nelle prospettive della società da costruire nel futuro. Storie che ci raccontano, da punti di vista originali, un '68 che, se ha mostrato la sua forza d’urto nelle città più grandi, ha investito con la sua potenza trasformatrice anche la piccola dimensione comunale.

 

«Questo riconoscimento ci riempie di soddisfazione e ci complimentiamo con il Centro Studi Movimenti, Officina Arti Audiovisive e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del docufilm per l’ottimo lavoro svolto - sottolinea il presidente dell'Unione con delega alla Cultura Daniele Friggeri -. Un risultato che testimonia come il lavoro corale a livello di Unione possa portare a produrre cultura di qualità».


Per chi se lo fosse perso, il documentario, che a causa del lockdown era stato trasmesso in anteprima su Lepida.Tv il 12 giugno 2020, è ancora disponibile gratuitamente cliccando QUI.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il