CONTRIBUTI AFFITTI: Aperto il bando Acer per morosità incolpevole - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

CONTRIBUTI AFFITTI: Aperto il bando Acer per morosità incolpevole

Da oggi, 13 dicembre 2021, si apre il bando ACER (Azienda Casa Emilia-Romagna) per l’erogazione di contributi a favore dei cittadini residenti nei comuni di Collecchio e Montechiarugolo, con morosità incolpevole nel pagamento del canone di locazione.

 

Cosa si intende per "Morosità incolpevole"


Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo, in ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare, dovuta a seguito di uno dei seguenti eventi avvenuti dopo la data di sottoscrizione del contratto di locazione dell’immobile e oggetto di procedura di sfratto:
 

  1. Perdita del lavoro per licenziamento;
  2. Accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell'orario di lavoro;
  3. Cassa integrazione ordinaria o straordinaria, che limiti notevolmente la capacità reddituale;
  4. Mancato rinnovo di contratti di lavoro a termine o di lavoro atipico;
  5. Cessazioni di attività libero-professionali o chiusura di imprese registrate alla CCIAA, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente oppure da calo di almeno il 30% del reddito nei due anni precedenti, desunte dalle relative dichiarazioni dei redditi;
  6. Malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo, o la necessità dell'impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali;
  7. Consistente riduzione del reddito del nucleo familiare a seguito di divorzio, di separazione, di allontanamento comprovato, che abbia determinato l'uscita dal nucleo di una persona che contribuiva al reddito familiare.
Chi può presentare domanda


Possono presentare richiesta di contributo coloro che, al momento della data di presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti:
 

  1. Essere residente nei comuni di Collecchio o Montechiarugolo;
  2. Essere in possesso della cittadinanza italiana o di un paese dell’U.E. ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’Unione Europea, di un regolare titolo di soggiorno;
  3. Essere intestatario di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato, ad esclusione degli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9 situati nel Comune di Montechiarugolo, nel quale risiede da almeno due anni;
  4. Non essere titolari (requisito richiesto a tutti i componenti del nucleo familiare) di diritti di proprietà, uso, usufrutto o abitazione di altro immobile ad uso abitativo fruibile e adeguato alle esigenze del proprio nucleo nel territorio della provincia di Parma;
  5. Reddito ISE del nucleo familiare non superiore a € 35.000 oppure un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore ISEE del nucleo familiare non superiore a € 26.000;
  6. Essere destinatario di:
    • Atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida;
    • Provvedimento esecutivo di rilascio per morosità;
    • Sfratto eseguito;
    • Sfratto convalidato/eseguito e che abbia reperito un nuovo alloggio il cui proprietario è disponibile alla sottoscrizione di un contratto di locazione a canone concordato o altre tipologie di canone inferiore al libero mercato;
  7. Non essere destinatario di provvedimento esecutivo di sfratto ma con diminuzione di reddito a causa del Covid-19. In questo caso, il richiedente dovrà presentare una autocertificazione nella quale dichiara di aver subito, in ragione dell’emergenza Covid-19, una perdita del proprio reddito ai fini IRPEF superiore al 30% nel periodo marzo-maggio 2020 rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente e di non disporre di sufficiente liquidità per far fronte al pagamento del canone di locazione e/o agli oneri accessori.

Il possesso dei requisiti dovrà essere comprovato con idonea documentazione attestante la situazione avvenuta.

Possono accedere al beneficio anche gli assegnatari di alloggi di proprietà comunale destinatari di un provvedimento di sfratto in corso, qualora ricorrono le condizioni che definiscono la morosità incolpevole.
 

Modalità di presentazione della domanda


La domanda per la concessione di contributi deve essere compilata utilizzando l’apposito modulo scaricabile al link in alto a destra, corrispondente al bando del proprio comune o disponibile presso:
 

  • Gli Sportelli Sociali di Collecchio e Monticfelli Terme (Montechiarugolo) alla presenza del funzionario ACER (Per contattare gli sportelli, clicca QUI).
  • La sede di Acer Parma in Vicolo Grossardi n.16/A a Parma negli orari di apertura al pubblico;

Il modulo di domanda, redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445/2000, compilato e firmato dal richiedente e, nei casi previsti, anche dal proprietario dell’alloggio, può essere presentato dal richiedente (o suo delegato), a partire dal giorno Lunedì 13 dicembre 2021.

In alternativa, la domanda e i suoi allegati possono essere inviati:

  • Tramite PEC all'indirizzo urp.acerparma@legalmail.it
  • Tramite posta Raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Acer Parma Vicolo Grossardi n. 16/A 43125 Parma.

Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a consultare le versioni integrali dei bandi,
scaricabili in questa pagina, in alto a destra.


Pubblicato il 
Aggiornato il